Blog WordPress: perchè fare questa scelta?

  1. Home
  2. Blog
  3. Wordpress
  4. Blog WordPress: perchè fare questa scelta?
02 Dicembre 2019

Wordpress

Blog Wordpress

Perché scegliere una piattaforma di blogging piuttosto che un’altra? Per raggiungere i propri obiettivi online o per pubblicare i propri contenuti basterebbe una qualunque piattaforma gratuita per garantire la presenza in rete e non per forza un Blog WordPress.

A breve e medio termine, pubblicare i propri contenuti su una piattaforma gratuita sembra una mossa ragionevole. Dopotutto, chi vuole affrontare i problemi tecnici quando tutto quello che vuoi fare è scrivere, condividere contenuti e stabilire la tua esperienza in un mercato di nicchia redditizio?

Tuttavia, dal punto di vista aziendale, non ospitare il proprio materiale con una piattaforma di hosting di cui si possiede e su cui si ha il pieno controllo può avere gravi conseguenze.

Se stai cercando di costruire un’attività seria online, devi ospitare il tuo blog per mantenerne la piena proprietà e il controllo. Se intendi utilizzare il tuo sito Web per scopi commerciali, dovresti evitare di utilizzare piattaforme di hosting gratuite.

La buona notizia è che con tonnellate di concorrenza, non è costoso ospitare il tuo sito e puoi farlo pagando un piano di hosting economico.

Blog WordPress: perché devi scegliere questa piattaforma?

Anche se il fascino del “tutto gratuito” è perfettamente comprensibile, ecco alcuni dei motivi principali per cui è meglio ospitare il proprio blog WordPress sul proprio account di web hosting e stare lontano dalle soluzioni di blogging gratuite.

1. Un Blog WordPress: possibilità di personalizzare il proprio nome di dominio

Che si tratti di scopi aziendali o strettamente sociali, gran parte della costruzione di un sito Web e blog riguarda il branding ecco perché ti parlo di Blog WordPress. Sfortunatamente, su piattaforme gratuite  che hanno milioni di utenti e post di blog, è difficile distinguersi dalla massa, anche se il tuo blog ha un nome davvero eccezionale.

Questo perché oltre al nome del tuo blog avrai il marchio della piattaforma gratuita che stai utilizzando come parte del tuo nome di dominio. Quindi, invece di avere “esempio.com”  sarebbe “esempio.blogger.com”; o qualunque sia il nome della piattaforma gratuita che stai utilizzando.

Sembra  poco professionale ed economico. Dopo tutto, che tipo di azienda rispettabile non può nemmeno permettersi di avere il proprio nome di dominio? Lo stesso vale per il tuo business online. La presenza professionale richiede di avere il proprio nome di dominio con il proprio marchio.

Indipendentemente dallo sforzo che fai per creare contenuti di valore e rendere presentabile un blog gratuito, alla fine dovrai affrontare la dura realtà che promuovi principalmente la piattaforma, non te stesso o il tuo marchio.

Un altro grosso problema è che quando si ospita il sito Web sulla piattaforma di qualcun altro, possono rimuovere il  sito in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo senza alcuna possibilità che tu possa dire o fare qualcosa in merito.

Prova a pensare come potresti sentirti se di punto in bianco, magari dopo aver scritto qualche centinaio di articoli e contenuti, ti dovessi ritrovare senza più nulla! Quindi fai molta attenzione a questo aspetto e non trascurarlo.

2. Possiedi davvero il tuo blog

Su una piattaforma gratuita, il blog non è proprio tuo come potrebbe essere invece un blog WordPress. Vedi, anche se i tuoi fantastici contenuti sono identificati con te, la società che ospita il sito è la vera proprietaria del sito.

In seguito, se desideri passare a un’altra piattaforma gratuita rischi di perdere i tuoi lettori, perché non hai alcun controllo sul sito. Tutto il lavoro che fai per ottenere l’indicizzazione del tuo sito nei motori di ricerca in modo che si indicizzi correttam