Come Usare gli Hashtag su Instagram: guida completa e aggiornata al 2021

0
53
Come Usare gli Hashtag su Instagram

Sapere come usare gli hashtag su Instagram è una delle conoscenze basilare per sfruttare al meglio questo social network. Instagram è un social network che vanta un numero incredibile di iscritti che ogni giorno aprono questa applicazione. Di questi iscritti a questo social network ve n’è una parte che quotidianamente o a scadenze regolari pubblica contenuti nella piattaforma.

Alcuni di essi sono operatori professionali che da Instagram trae direttamente o indirettamente un guadagno. Altri invece sono persone comuni che hanno il desiderio ed il piacere di condividere immagini e pensieri, senza alcuna ambizione di popolarità e di lucro.

La cosa che stupisce molti (in realtà sarebbe sorprendente l’esatto contrario) è che la grande maggioranza degli iscritti non pubblica post, stories e video, oppure ne pubblica pochissimi. Oppure decide di tenere il profilo privato e renderlo visibile solo ai loro amici. Tutta questa grande massa di iscritti in qualche modo invisibile non vuol dire che non siano presenti ogni giorno su  instagram.

Cosa fanno questi iscritti? Cercano, guardano leggono, mettono like e scrivono commenti. A volte neanche mettono like né fanno commenti. Però cercano. Concentriamoci adesso questa attività.

Gli iscritti ad instagram cercano con gli hashtag

Ogni volta che un iscritto ad Instagram si mette a cercare vuole che la piattaforma sia così efficiente da fargli trovare immediatamente quello che vuole. Con i milioni di post, video e stories pubblicati ogni giorno è davvero difficile orientarsi e trovare sempre cosa si cerca. E tu che hai tanto bisogno di aumentare la tua cerchia di follower vuoi che sempre più persone trovino i tuoi post.

Un sistema per facilitare il tuo lavoro esiste e si chiama hashtag. Forse è meglio dire che l’uso corretto degli hashtag permette di renderti il lavoro più facile. Per questo motivo sapere come usare gli hashtag su Instagram è importante. Inoltre un uso sbagliato di questo strumento può causare danni non indifferenti alla tua pagina.

In questo articolo analizzeremo gli hashtag di instagram per farti ottenere i migliori risultati possibili da questo strumento apparentemente molto semplice. In realtà non è tutto così semplice ed immediato e servirà tanto lavoro da parte tua.

Come usare gli hashtag su Instagram e perché è importante farlo

Partiamo dalla seconda domanda perché poi aiuterà a dare anche una preliminare sintetica risposta anche alla prima. Come abbiamo già anticipato gli hashtag sono uno strumento che permette di incrociare la domanda degli iscritti e l’offerta che propone la tua pagina. Una cosa importante su questo punto va chiarita. Instagram ed il suo algoritmo non sono nemici di nessuno, tantomeno della tua pagina piena di contenuti interessanti da offrire.

Instagram non fa altro che cercare di mettere in contatto le persone in base agli interessi di ognuno. Questo vuol dire che Instagram cercherà di premiare i contenuti valutati più interessanti, lasciando un po’ in disparte gli altri.

Dalla parte di chi su Instagram ti sta cercando

Cerchiamo per una volta di metterci dalla parte dell’iscritto che cerca qualcosa. Questa persona sa cosa cerca, ma non sa dove trovarla e chiede ad Instagram di aiutarla. Instagram ha due sistemi per aiutare nella ricerca. Per prima cosa analizza quali pagine e post guarda ogni singolo iscritto ed in base a questo cerca di indovinare quali possono essere i nuovi post più interessanti.

L’altro sistema utilizzato è la casella di ricerca. Qui l’iscritto inserisce una o più parole per spiegare ad Instagram cosa sta cercando. A questo punto quale strumento utilizza Instagram per mostrare i risultati più interessanti? Cerca sui milioni di post pubblicati gli hashtag più rilevanti presenti ed in base a questa ricerca propone una selezione dei migliori contenuti.

Apriamo una piccola parentesi su questo. Ogni iscritto facendo la stessa identica ricerca otterrà una risposta diversa, quindi non c’è una verità univoca da questo punto di vista. Ma ci torniamo dopo. Torniamo alla ricerca che fa Instagram su input dell’iscritto.

L’algoritmo cercherà sulla tua pagina se ci sono hashtag attinenti alla ricerca dell’iscritto. Se non ci sono non proporrà sicuramente il tuo post. Poi non è matematico che il tuo post verrà proposto, ci sono altri parametri che Instagram considera. Ma almeno ti sarai messo nella condizione di farti trovare.

come usare gli hashtag su Instagram

Cosa sono gli hashtag

Vuoi sapere come usare gli hashtag su Instagram? Cominciamo dalla definizione più scarna, sintetica. L'hashtag è un insieme di caratteri che comincia con il simbolo “#” seguito da una parola oppure più parole scritte consecutivamente senza spazi. Facciamo qui un esempio di come può essere un hashtag:

  • #italia
  • #viaggioitalia
  • #viaggioinitalia
  • #fareunviaggioinitalia

Tutti questi sono hashtag e tutti hanno la loro validità per Instagram. Ma anche #abcdefg oppure #123456 sono hashtag, non è necessario che un hashtag abbia un significato compiuto. Quello che non è consentito è l’uso di hashtag che in qualsiasi lingua o che in qualsiasi modo abbiano un significato offensivo, oppure che possano incitare alla violenza all’odio o con altri significati del genere.

In questi casi ci sono una serie di hashtag che semplicemente è impossibile inserire. In altri casi è stato rilevato che l’uso di particolari hashtag sia tollerato, ma risulti penalizzante per chi li utilizza in fatto di visibilità del post. Questo può accadere perché alcuni post con questi hashtag contenevano informazioni o dati non conformi alle regole di Instagram.

Quindi attenzione su come usare gli hashtag su Instagram. Soprattutto se per qualche motivo un tuo particolare post ha un rendimento decisamente inferiore rispetto alla media degli altri. È possibile che tu abbia utilizzato un hashtag non particolarmente gradito dall’algoritmo. In questi casi è importante identificarlo e rimuoverlo da questo ed eventualmente dagli altri post precedenti.

Detto questo va poi aggiunto che gli hashtag sono lo strumento primario a tua disposizione per dare un senso ed un indirizzo al tuo lavoro giornaliero su questa piattaforma social.

Perché se tu sai di cosa di cosa parli, Instagram, facendo un’analisi dei testi presenti a corredo di foto e video, può provare a farlo, ma non è detto che ci riesca. Sei tu che devi permettere instagram a farti aiutare. E allora fatti aiutare.

Come funzionano gli hashtag su Instagram

Come già in parte anticipato gli hashtag aiutano il sistema ad identificare in modo chiaro ed inequivocabile di cosa parla il tuo post. Ghi hashtag spiegano quindi quali persone possano essere interessate ai tuoi specifici contenuti. E questo lo decidi solo tu, quindi tu hai un grande potere nelle tue mani e devi usarlo al meglio. Ecco come usare gli hashtag su Instagram.

Instagram può lavorare per te

Con un utilizzo corretto degli hashtag, Instagram potrà valorizzare al meglio i tuoi contenuti. Quando tu pubblichi un post decidi di scegliere una serie di hashtag che spiegano chiaramente di cosa stai parlando. Nel momento in cui tu pubblichi il tuo post Instagram lo inserisce immediatamente nella lista di quelli che hanno lo stesso hashtag.

Se tu fai una ricerca immediata per hashtag vedrai che il tuo post appare nella lista dei più recenti. Apriamo una breve parentesi su questo dettaglio. Ci sono hashtag molto popolari, o per meglio dire, molto utilizzati da chi pubblica contenuti su Instagram. Il classico esempio è l’hashtag #travel che vanta decine di milioni di post pubblicati.

Ogni giorno migliaia di post vengono pubblicati con questo hashtag. Questo vuol dire che se fai una ricerca, il tuo contenuto appena pubblicato nella categoria #travel sparirà in pochi secondi tra quelli più recenti.

E se non hai milioni di follower la probabilità di comparire tra i più popolari con l’hashtag #travel è pari a zero. Avere chiara la visione di quella che è la tua reale visibilità su Instagram aiuta molto nell’elaborare la giusta strategia anche in riferimento agli hashtag.

Allo stesso tempo l’algoritmo si occuperà di segnalare il post ad un certo numero di persone che possono essere interessate all’argomento. I principi attraverso cui Instagram seleziona queste persone è sconosciuto e vari professionisti fanno delle ipotesi in base alla loro esperienza quotidiana.

La cosa certa è che i post che ricevono il più alto numero di like, soprattutto nella prima ora hanno un trattamento di favore.

Come cercare su Instagram con gli hashtag

Abbiamo già anticipato in parte la risposta a questa domanda, vediamo di essere più chiari e specifici. Nella schermata principale di Instagram è presente l’icona che rappresenta una lente d’ingrandimento, tipica di ogni software per indicare la funzione ricerca.

Andando in quella sezione troverete tutta una serie di post che Instagram ti consiglia di vedere. Questa selezione è fatta in base a quello che tu guardi normalmente su Instagram ed è una selezione assolutamente personale e diversa da quella di qualsiasi altro utente. In alto è presente la casella dove poter scrivere cosa stiamo cercando.

Qui sei libero di scrivere una serie di parole ed Instagram ti mostrerà la lista di una serie di pagine interessanti e gli hashtag più pertinenti alla ricerca. Se invece vuoi fare una ricerca per uno specifico hashtag scrivi il simbolo “#” seguito dalla parola di tuo interesse.

Ad ogni lettera che tu aggiungi Instagram diventerà sempre più preciso e ti offrirà una serie di alternative, oltre all’hashtag esatto che stai cercando. A fianco comparirà un numero, che rappresenta il numero di post pubblicati contenenti quello specifico hashtag. Tu decidi di guardare uno specifico hashtag.

La schermata che comparirà l’abbiamo già anticipata, ma adesso la spieghiamo meglio. Sullo schermo compariranno in evidenza i contenuti che sono considerati più popolari. Anche qui è necessario aprire una parentesi. Allo stesso modo della pagina principale della sezione cerca, anche qui la selezione dei contenuti più popolari sarà diversa da utente ed utente.

Se un tuo amico farà la tua stessa ricerca per hashtag i post più popolari in evidenza saranno diversi. Quindi questo tipo di test non ha alcun valore statistico.

come usare gli hashtag con Instagram

I post più recenti

Quello che invece è più interessante da valutare è la schermata dedicata agli ultimi post pubblicati con questo hashtag. Questa è assolutamente identica per tutti. Qui è importante fare una piccola riflessione.

Come già scritto guardare i post più recenti con hashtag #travel ha poco senso, in pochi istanti la lista dei più recenti cambia. Ovviamente con hashtag meno utilizzati la possibilità di restare tra i primi nove (quelli che in genere si vedono senza dover scorrere la pagina in basso) per un tempo ragionevole ci sono.

Altrettanto ovvio è il fatto che se utilizzi un hashtag che non usa nessuno starai in bella vista col tuo post per settimane, peccato che non serva a niente. Allora la migliore strategia è di scegliere gli hashtag più pertinenti e che in qualche modo siano compatibili con le dimensioni della tua pagina in fatto di follower.

Questo non vuol dire che non devi inserire hashtag con milioni di pagine già pubblicate. La cosa importante è che tu non devi farci troppo conto.

Come trovare i migliori hashtag su Instagram

Partiamo da una considerazione valida per tutti coloro che hanno una pagina instagram. I migliori hashtag per la tua pagina non si trovano in pochi istanti e quelli generici non sempre funzionano. Su questo blog puoi trovare anche una lista davvero dettagliata dei migliori hashtag Instagram suddivisa per categoria.

Quella ad esempio è una base di partenza anche solo per darti delle idee. Se poi vuoi trovare quello che cerchi direttamente su Instagram allora ci sono alcuni semplici modi per avere tutte le risposte. Abbiamo parlato poco fa della funzione di ricerca dove si possono fare anche ricerche basate sugli hashtag.

Se per esempio scriviamo nella casella  “#italia” non comparirà quel solo hashtag, ma anche tutti gli hashtag esistenti che cominciano con la parola “italia”. Di fianco sarà presente il numero di post che contengono all’interno questo hashtag.

Il fatto che un hashtag sia stato inserito in milioni di pagine non sempre ha un valore esatto per quanto riguarda la popolarità. Facciamo un esempio molto semplice. Andiamo a vedere ad esempio a fare il confronto tra due hashtag come #italia2015 e #italia2021.

Se guardiamo il numero di post totali 2015 ne ha di più, peccato che ovviamente non lo usa più nessuno. Allora, non bisogna guardare solo i numeri, ma anche il contesto in cui un hashtag ha il suo ciclo di vita. Per questo le liste dei migliori hashtag possono variare, anche in base alle mode del momento.

Poi è importante fare tante ricerche casuali provando hashtag con tutte le parole possibili ed immaginabili che possono riguardare l'argomento dei tuoi post. Vedrai così quali hashtag vengono utilizzati generalmente. Infine è assolutamente obbligatorio andare a vedere gli hashtag utilizzati dalle pagine dei tuoi diretti concorrenti.

Anche questi dovranno essere uno spunto per scegliere gli hashtag più adatti alla tua pagina.

Come usare gli hashtag su Instagram: ecco gli errori da evitare

Come abbiamo ribadito più volte gli hashtag hanno la funzione di indicare ad Instagram quale sia l’argomento della tua pagina e di ogni tuo singolo post. La conseguenza più ovvia di questo ragionamento è che è assolutamente inutile, ma anche dannoso, inserire hashtag non pertinenti ai contenuti che tu pubblichi.

Va ricordato che l’algoritmo di Instagram si fida (più o meno) delle indicazioni che gli vengono date dagli autori dei post. Quindi se tu metti tra gli hashtag #cucinaitaliana, Instagram mostrerà il post a chi si interessa di ricette italiche, anche se tu parli di automobilismo.

Il risultato però è che tutti coloro che si interessano di cucina italiana, vedendo una foto di una bella auto sportiva non andranno a guardare il tuo post. Questo vuol dire che hai sprecato inutilmente un hashtag. Inoltre se, come è possibile, Instagram si accorge che usi hashtag non pertinenti, i tuoi post diventeranno progressivamente meno visibili i tuoi contenuti, buoni o cattivi che siano.

Eliminati quindi ogni tipo di hashtag che non riguarda quello di cui parli, adesso devi scegliere quelli più pertinenti. La regola regina in questi casi è che più sei preciso nella scelta degli hashtag e più funzionano. Quelli più generici ovviamente hanno una maggiore visibilità, ma vanno usati pochi e cambiati spesso, altrimenti i tuoi post finiranno tutti nel mare degli invisibili, ricoperti dai contenuti delle pagine da milioni di follower.

Deve essere un giusto mix tra hashtag generici e quelli altamente specifici. In questo modo potrai crescere di iscritti e poter aumentare il numero di hashtag ad alta popolarità che generano grande traffico.

come usare gli hashtag su Instagram

Come usare gli hashtag su Instagram: le nostre conclusioni

Come avete ormai capito il funzionamento degli hashtag in instagram non è così semplice ed immediato. Richiede uno studio molto attento che deve portare alla definizione di un certo numero di hashtag cuciti perfettamente addosso alla tua pagina ed ai contenuti che tu proponi.

Puoi tranquillamente servirti di alcuni di quelli più popolari, ma soprattutto all’inizio devi fare ampio uso di quelli più specifici e di nicchia. E mai utilizzare hashtag che non sono attinenti ai tuoi contenuti, solo perché molto popolari.

La domande che devi sempre farti è: cosa cerca chi vuole usufruire dei miei contenuti? Quali hashtag possono usare per trovarmi?

Questa è la corretta base di partenza per la costruzione delle tue liste di hashtag. Partendo da qui ogni tipo di ricerca ti sarà utile e saprai valutare con la tua testa cosa ti è veramente utile e cosa non lo è.

Perché copiare ed incollare da una bella lista come la nostra è comodo e poco faticoso, ma poi devi aggiungere il tuo personale lavoro. La personalizzazione dei tuoi hashtag è una delle cosa più importanti da fare per sviluppare al meglio la tua pagina instagram.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here