Il tuo blog non funziona e non ti fa guadagnare? Ecco i principali motivi

  1. Home
  2. Blog
  3. Soldi
  4. Il tuo blog non funziona e non ti fa guadagnare? Ecco i principali motivi
30 Aprile 2019

Soldi

il tuo blog non funziona

L’arte di fare blogging non è semplice, anche perché gli standard di qualità sono saliti molto negli ultimi anni, tanto da diventare un vero e proprio business. Ecco perché ti dico subito che capire come guadagnare davvero con un blog non è semplice.

La maggiore difficoltà sta nella scelta degli argomenti: per lo più specifici e su temi che fino a qualche anno fa non erano contemplati.

Fondamentali sono diventati termini come link, marketing, e layout. Altra cosa fondamentale è la ricerca: i contenuti non possono più essere approssimativi, non si può più “viaggiare alla cieca”: è fondamentale individuare il campo, la direzione da intraprendere.

Detto così sembra abbastanza elementare, ed invece non lo è: molti sono gli errori che si compiono nel redarre un blog, e tutti possono inficiare il suo successo fin dall’inizio. Avere feedback positivi non è impresa da poco nell’era di internet.

Cominciamo con il porre l’accento su alcuni dei più consueti errori che si verificano quando si comincia a fare blogging.

Nessuna lista e-mail

E’ uno degli errori più grossolani che si possano fare: non iniziare una lista di indirizzi e-mail  contemporaneamente all’inizio del blog.

E’ qualcosa che si rivelerà indispensabile con l’andare del tempo, tanto vale la pena iniziare subito. Perché? Perché l’indirizzo e-mail ti permette di aggiornare i lettori  su  tendenze, novità, e ti permette così di fidelizzare coloro che seguono il blog.

Non meno importante  può essere servirsi di un ESP (acronimo di Email Service Provider), le piattaforme tecnologiche che dietro pagamento provvedono all’invio massivo delle mail.  Ma che cosa è possibile ottenere con una buona lista di indirizzi e-mail?

    • Inviare aggiornamenti e novità, che è il modo migliore per non fare dimenticare il tuo brand
    • Chiedere commenti ed opinioni in modo da renderti conto di cosa gli utenti vogliono e migliorare in tal senso il blog
    • Se il blog è anche un modo per vendere prodotti o servizi, l’invio ad un numero elevato di utenti di newsletter, automaticamente ti porterà profitti

Non è difficile implementare un modello sul blog. Come? Iscrivendosi ad un sevizio di ESP. Molto spesso immediatamente la piattaforma ti darà un tutorial in cui si spiega come aggiungere il modulo al blog.

Basterà preparare la mail da inviare, con testo, immagini, video, aggiungere il codice che ti verrà fornito alla pagina, e il gioco è fatto. Pochi minuti per avere un invio simultaneo.

Non fare queste poche azioni dall’inizio può costare caro: la mancata fidelizzazione di utenti per il futuro e quindi la perdita potenziale di molti soldi con il conseguente fallimento del tuo Business Online.

Nessun aggiornamento del blog

Uno degli errori maggiori, da evitare assolutamente, da parte di chi fa blogging è quello di non aggiornare il proprio blog sistematicamente.

Chi si collega alle tue pagine perché è interessato all’argomento che tratti,  si aspetta di avere aggiornamenti, novità,  e se non li trova si rivolge altrove.  Non bisogna farsi prendere dalla pigrizia, anche perché trovare contenuti interessanti  e di tendenza è molto semplice.

La quantità non è da sottovalutare (ovviamente  in concomitanza con la qualità): la pubblicazione giornaliera di un contenuto medio (circa 300 parole) produce una grande quantità di contenuti  in tempi medi, magari dando la facoltà a chi interviene di pubblicare propri contenuti.  A questo proposito è bene assicurarsi che:

    • La qualità di quanto scritto sia buona
    • Che gli scrittori in questione (se dovessi usarne sul tuo Blog), se h